Combattiamo la fatica attingendo alle nostre risorse profonde.

 Le vacanze non sono ancora arrivate, oppure siamo già stati in vacanza e vogliamo trovare l’energia per riprendere il lavoro? Eseguiamo questo semplice esercizio che lavora sulla rotazione della colonna vertebrale attivando la nostra fonte energetica profonda e ancestrale.
 
Partiamo sempre dalla posizione base del Qi Gong con le mani all’altezza della zona renale e andiamo a muovere in torsione la nostra colonna vertebrale.
Durante tutta la durata dell’esercizio facciamo attenzione a tenere la vita ferma, la rotazione deve interessare solo la parte alta del corpo. All’inizio vi risulterà difficile e scoprirete che vi viene naturale ruotare anche il bacino ma cercate di tenerlo bloccato facendo lavorare solo la vita e mantenendo la testa ferma con la visione ferma davanti a voi. Si muove solo la vita.
 
Con questo esercizio andiamo a sollecitare la zona renale e in particolare il punto Ming Meng che si trova al di sotto della seconda vertebra lombare, di fianco al punto Shen Shu che è il punto Shu dei reni.
 
In questo modo lavoriamo sulla loggia renale, quindi sulla Yuan Qi, la nostra energia originaria.
Nel contempo diamo beneficio anche alla zona lombare che si distende e scioglie.
 
A livello emozionale questo semplice esercizio lavora sulle nostre paure, sulla mancanza di forza di volontà, ma aiuta anche i problemi ossei (che in medicina cinese sono legati ai reni) e i problemi legati al sistema endocrino.
 
Insomma, questo esercizio è un ottimo interruttore per il benessere che potete utilizzare ogni volta che ne sentite il bisogno.
 
L’esercizio va ripetuto quante volte vogliamo seguendo la respirazione: inspirando ci muoviamo da un lato ed espirando ruotiamo dall’altro lato. E’ importante ascoltare il movimento con la massima concentrazione.
 
Questo non solo per eseguire correttamente l’esercizio ma per assaporare quello che accade nel corpo.
Impariamo a percepire i sottili cambiamenti e l’energia che si riattiva.
 
Si tratta di un calore che è energia, quindi un calore gradevole, rigenerante.
 
Sentirete che questa riattivazione è potente, se eseguite l’esercizio correttamente, ma al contempo è anche calmante perché il corpo si acquieta quando l’energia lo pervade nella maniera corretta.
 
La posizione base va mantenuta con attenzione durante tutto l’esercizio: piedi distanti fra loro quanto le spalle, posizione del bacino in avanti in modo da distendere bene la schiena, capo eretto come se un filo dal centro della testa ci tirasse verso l’alto, e piedi ben ancorati a terra con il peso bilanciato al centro.
 
Concludo augurando a tutti: buona energia e buona estate!
 
Per prenotare un massaggio o trattamenti di Riflessologia, Digitopressione e Tuina riconosciuti dalle Casse Malati o lezioni di Qi Gong, ginnastica medicale cinese:
 
CONTATTAMI:
www.my-massage.ch/contatti-massaggio-lugano
 
Roberto Bianchi
Centro InEquilibrio
via Molinazzo 4A, Cassarate – Lugano
 
SEGUI IL MIO CANALE YOUTUBE:
goo.gl/qR2fQm
 

SEGUIMI SU FACEBOOK
www.facebook.com/massaggiolugano

Vivo e lavoro a Lugano, Svizzera