Dolore all’anca. 2 modi per curarlo col massaggio e il Tuina.

Sembra incredibile: molte persone pensano di dover convivere con il dolore all’anca per sempre. Dicono: “A una certa età succede”.
 
Dissento fortemente con questo “fatalismo” e vi chiedo: avete mai provato a curarvi con massaggi di qualità o col trattamento Tuina della Medicina Tradizionale Cinese?
 
Molti dei miei pazienti cambiano idea sulla loro condizione e intraprendono la strada del miglioramento attraverso 2 fasi:
 
FASE 1. VI CURO IO.
 
Come vedete nel video (dove tratto una persona che non ha problemi quindi in modo “incisivo”), per questa problematica sono solito utilizzare un mix di tecniche di massaggio e Tuina con le quali ottengo:
 
RILASSAMENTO della muscolatura della zona, la cui contrazione causa spesso il dolore
 
MOBILITAZIONE dell’articolazione coxo-femorale
 
VASCOLARIZZAZIONE con manualità di massaggio, scollamento e picchiettamenti Tuina
 
SBLOCCO ENERGETICO del meridiano di vescica biliare che attraversa questa zona
 
Infatti, se il meridiano che passa nella zona è bloccato energeticamente ecco che organi e visceri di quel meridiano ne risentiranno.
 
In sostanza, sulla base dei vostri sintomi, dell’esame di polso, lingua, piede e dei dati della medicina occidentale (esami, radiografie, TAC etc.) potrò stabilire la sequenza di causa-effetto ed intervenire nei vari punti della “catena del problema” con le tecniche più adeguate.
 
Spesso, oltre a massaggio e Tuina, utilizzo anche la Riflessologia, la Digitopressione, la Moxabustione o la Coppettazione, in base alle esigenze
 
FASE 2. VI CURATE VOI.
 
Come?
1) Mantenendo la regolarità nel trattamento. I piccoli passi diventano grandi soluzioni nell’arco del tempo. Consiglio un ciclo di almeno 10 trattamenti con eventuali sedute di richiamo per i casi cronici.
 
2) Facendo esercizio fiscio, come ad esempio passeggiate o una ginnastica medicale (magari in fase di riabilitazione). Non è mai un bene smettere di fare movimento, anche se molti sostengono il contrario.
 
Cerco di spiegarvi il perché in termini molto semplici.
 
Il dolore all’anca è dovuto al fatto che le ossa si consumano a poco a poco, perdono massa e questo può provocare dolore.
Che cosa sostiene le ossa? Muscoli e tendini. Se questi sono poco tonici, tutto il peso si scarica sulle ossa che si consumano di più e quindi fanno più male.
Se manteniamo invece muscoli tonici e tendini elastici, stresseremo meno le articolazioni e terremo lontani i dolori.
 
Un’altra disciplina che propongo ai miei pazienti è il QI GONG, la ginnastica medicale cinese e arte di lunga vita che con esercizi semplici rinforza i tendini, rende più tonica la muscolatura, aiuta a migliorare in scioltezza ma anche ad avere più energia vitale. E questo vale per tutte le età: la mia allieva più anziana e una delle migliori ha 86 anni!
 
Infatti, è proprio il Qi, l’energia vitale che, circolando armoniosamente nel corpo, ci tiene in salute, corpo e mente inclusa.
 
Vi aspetto per una lezione gratuita di prova al mio corso di Qi Gong!
Trovate approfondimenti qui:
www.my-massage.ch/qi-gong
 
Per trattamenti di Riflessologia del piede o auricolare, Tuina, Digitopressione, Massaggio sportivo, classico, anti-stress:
+41 78 656 05 15
Vivo e lavoro a Lugano, Svizzera.