Esiste una trattamento naturale contro stanchezza, stress e burnout?

Sì, esiste e si chiama massaggio Tuina.

Si tratta di un trattamento della Medicina Tradizionale Cinese che ha centinaia di anni di efficacia alle spalle e, lavorando sui punti dell’agopuntura, ottiene un corretto fluire dell’energia in tendini, muscoli, articolazioni e organi interni che, nel caso di stress e stanchezza, sono fortemente contratti.

Vediamo come agisce il trattamento.

Come vedi nel video, inizio con l’allungamento alla zona lombare e la mobilizzazione di anca e bacino.
Poi afferro le dita del piede con indice e medio facendo “schioccare” la punta delle dita del paziente.

Con questa particolare manualità riattivo diversi meridiani che si trovano sulle dita del piede: milza, fegato, stomaco, vescicola biliare e vescica urinaria.

Passo poi a scuotere la gamba, lavorando sulle articolazioni che sono i punti dove comunemente l’energia tende a bloccarsi.

Quindi procedo alla mobilizzazione della caviglia e nello stesso tempo del ginocchio e dell’anca con rotazioni, trazioni e scuotimenti.
Il ventaglio di manualità del Tuina è ampissimo: ce ne sono più di 40 diverse con funzioni specifiche in base alle problematiche della persona.

Come vedete nel video, lavoro le dita delle mani utilizzando la stessa tecnica che ho usato per il piede: stimolo la punta della dita con la manualità a “schioccamento”.

In questo modo sul primo dito lavoro sul polmone, sul secondo l’intestino crasso, sul terzo il ministro del cuore, sul quarto il triplice focolare e sul quinto il cuore e l’intestino tenue. Agisco sempre a livello tendineo muscolare favorendo lo sblocco della stasi energetica.

Con questo stesso obiettivo mobilizzo anche gomito, polso e spalla e collo.

Passo poi al massaggio della zona del trapezio che è spesso fonte di contratture e raggiungo il collo: afferro con le dita la zona occipitale ed eseguo un leggero stretching.

Nel corso del trattamento, invito sempre il paziente a collaborare con la respirazione diaframmatica: inspirando si gonfia l’addome, espirando si sgonfia.

La respirazione è fondamentale per un corretto rilassamento: porta nuovo ossigeno al corpo e ai muscoli spesso rigidi e rilassa il diaframma che, se contratto, impedisce agli organi interni di “respirare” e quindi funzionare correttamente.

Finito il trattamento, lo stato di relax è molto profondo perché abbiamo lavorato davvero su più meridiani, su più organi, su più livelli, ristabilendo il corretto fluire dell’energia.

Ma anche a casa, da soli, possiamo aiutarci a non tornare rigidi e tesi come statuine di sale?

Sì, possiamo farlo. Vi invito a imparare i semplici esercizi che illustro nel video.

Si tratta di una tecnica di auto-massaggio che insegno ai miei pazienti e agli allievi del mio corso di Qi Gong al quale sei invitato a partecipare (la prima lezione è sempre gratuita).
Trovi info sui corsi di Qi Gong qui:
www.my-massage.ch/corsi-di-qi-gong-a-lugano-e-canton-ticino/

Questo massaggio opera un’efficace stimolazione e pulizia energetica della parte alta del corpo andando a sbloccare le stasi energetiche a livello tendineo-muscolare.

Seguite la sequenza di movimenti nel video. Come primo passo, faccio scivolare il palmo della mano destra dalla spalla lungo la parte interna del braccio fino ad arrivare alla punta delle dita (agendo in questo senso stimolo i meridiani yin).
Poi risalgo, questa volta sul dorso del braccio, partendo dalle punte delle dita e raggiungendo la spalla (in questo senso stimolo i meridiani yang). Ripeto lo stesso sull’altro braccio.

Eseguo questo trattamento 3-4 volte per parte andando a favorire il corretto fluire dell’energia nei meridiani.

E’ un esercizio facile e gradevole da fare in qualsiasi momento (è perfetto il mattino). E basteranno pochi minuti per apprezzarne l’efficacia.

Poi, passo a eseguire un lavoro di apertura sul petto allargandolo bene con le palme delle mani per finire poi con un massaggio circolare sull’addome in senso orario (vedi video).

Termino con un’efficace manovra di auto-stimolazione delle dita: chiudiamo in sequenza tutte le dita su se stesse, dal mignolo al pollice e stringiamo la presa a pugno chiuso con una certa intensità.

In questo modo andiamo a lavorare sui meridiani tendineo-muscolari che attraversano le nostre dita, agendo su tutti gli organi che abbiamo visto il precedenza.

Grazie di avermi seguito; buon relax !

Per trattamenti di Riflessologia, Digitopressione, Tuina e massaggi riconosciuti dalle Casse Malati:

ROBERTO BIANCHI
www.my-massage.ch
Tel: +41 078 656 05 15
C/O Centro InEquilibrio
via Molinazzo 4A, Cassarate – Lugano

ISCRIVITI AL MIO CANALE YOUTUBE:
goo.gl/qR2fQm

SEGUI LA MIA PAGINA FACEBOOK:
www.facebook.com/massaggiolugano/